Archivi tag: pilateseyogaconlara

Eliminare tensioni muscolari e patologie croniche con le discipline posturali, si può?

Photo by Roman Davayposmotrim on Pexels.com

Il Pilates, la Ginnastica Posturale e lo Yoga vengono ormai riconosciuti, pure in ambito medico, come strumento di prevenzione e riabilitazione di diverse patologie anche croniche.

Queste attività sono un insieme di esercizi e movimenti (o Asana nello Yoga) volti a ristabilire l’equilibrio muscolare, capaci di agire su zone del corpo rigide o affette da dolori.

La base è il miglioramento della postura e la capacità di controllo del corpo. Gli esercizi, che possono avere sia funzione di terapia che di prevenzione, hanno come scopo quello di rieducare il corpo umano a eseguire i movimenti in maniera corretta e ad assumere le giuste posture nella quotidianità.

Il segreto del beneficio sta, sia nel rinforzo muscolare, ma soprattutto nel particolare allungamento in isometria tipico di queste discipline.

Vediamo alcuni casi nei quali queste discipline posturali possono venirci in aiuto:

  • Scoliosi, sia alla zona lombare che dorsale
  • iperlordosi lombare (il classico atteggiamento posturale di “sedere in fuori” che spesso sviluppano le ballerine di danza classica.
  • cifosi dorsale (comunemente conosciuta come “gobba”)
  • tensione alla cervicale (dolore al collo che può sfociare in forti emicranee o nausee) in alcuni casi è meglio abbinare anche dei trattamenti manuali dal fisioterapista, osteopata, shiatsu etc…
  • Dolore diffuso tutta la schiena
  • Infiammazione del nervo sciatico, in questo caso è assolutamente necessario fare stretching mirati
  • Spondilosi, spondilite e spondilolistesi e simili (slittamenti di varia natura delle vertebre)
  • Ernia al disco vertebrale, esplulsa o contenuta
  • Calcificazioni articolari (alla spalle, alle anche, ginocchia…)
  • Calcificazioni tendinee
  • Calcificazioni muscolari

Vuoi sapere se il tuo problema è risolvibile con le discipline posturali?

Clicca su —> Contatti per fissare una consulenza on line.

Che cos’è una lezione Pilates, Yoga on line?

Ultimamente si sente spesso: videolezione, lezione on line, personal on line, diretta, ma per chi non le ha provate rimangono in un alone di mistero e curiosità…

Chiariamo subito le differenze partendo da ciò che reputo meno efficace ed utile: la diretta Facebook, Instagram, Youtube.

Le lezioni in diretta sono state durante il lockdown del 2020, un modo per far recuperare gli abbonamenti in palestra agli allievi, a mio parere metodo “grossolano” e sbrigativo. Non è altro che un video, appunto in diretta (come una trasmissione televisiva), ma dove l’insegnante non può vedere ed eventualmente correggere i propri allievi/e, lo sconsiglio ai non esperti.

Personalmente l’ho utilizzato solo un paio di volte a scopo promozionale ed in maniera sempre gratuita per farmi conoscere, non dando valore a questo metodo non mi è mai sembrato il caso di farmi pagare.

Le videolezioni sono video registrati in gruppi Facebook o Youtube, possono essere pubblici o privati, in entrambi i casi li sconsiglio vivamente ai principianti o non espertissimi come per la precedente diretta, in quanto gli esercizi fatti non vengono corretti ed il rischio infortuni è alto, anche se vi sembrerà di far bene gli esercizi, posture, asana, spesso non è così, è al pari di un “fai da te”. La postura è un atto involontario, se non si è esperti e qualificati non si riesce a correggerla, specialmente la propria.

Arriviamo ora alle mie amate lezioni on line!

Altra storia ed altro approccio, può essere messa al pari di una lezione in palestra, possono essere in gruppi o in individuale, li ho usati e li uso tutt’ora entrambi.

Si svolgono su piattaforme specializzate, a pagamento per l’insegnante, offrono alta qualità video e audio (la perfezione ancora non c’è ma si sta avvicinando molto).

L’insegnante, se ben attrezzata con grande schermo può avere un’ottima visibilità dei/delle propri/e allievi/e, l’audio arriva con tempi di ritardo massimo di un secondo, la qualità video dipende dalla webcam dell’insegnante, la velocità dipende dalla connessione internet, sia dell’insegnante, sia degli allievi.

Devo ammettere che durante il lockdown ci sono impazzita parecchio per capirci qualcosa… Le mie prime allieve non hanno avuto una gran qualità all’inizio e ciò mi dispiace molto, purtroppo mi ero appena trasferita nella mia casa attuale, non avevo ancora la fibra, non pensavo che il periodo durasse 3 mesi e non mi sono abbonata subito ad una piattaforma seria, ed anche per trovare quella giusta ci ho messo un po’… Ora mi pare di essere davvero al meglio! Le lezioni on line sono molto comode per gli/le allieve/i, soprattutto in individuale, perché tramite appuntamento programmato si avrà giorno e orario più consono alle proprie esigenze lavorative/familiari, soluzione amata molto dalle mamme!

Sto seguendo diverse future mamme e neo mamme dal 2020, vedo e seguo molto bene le mie allieve ed anche loro dicono di sentirne i molteplici benefici psico-fisici della pratica in individuale.

Per me è un po’ come essere a casa loro, il mio grande schermo televisivo mi permette di vedere al meglio il loro svolgimento degli esercizi ed asana, le loro posture e tendenze posturali e riesco a correggere verbalmente senza problemi.

Per accedere basta seguire il link che l’insegnate vi invierà sulla mail o whatsapp a vostro piacimento, occorre solo un cellulare o tablet da collegare preferibilmente alla TV, o più semplicemente un notebook o PC con webcam, per tutto il resto vi guiderà l’insegnante.

E’ chiara ora la differenza?

Scivimi per info e maggiori chiarimenti, clicca qui per i miei —> Contatti

Sport foto creata da freepik – it.freepik.com

Sarà una Nuova Era?

Città foto creata da teksomolika – it.freepik.com

Sarà una Nuova Era, come nei film di fantascienza Post-Apocalittici, ma senza zombie, o meglio zombie diversi… 😉

Sarà un’ era con forti contrasti di digitalizzazione all’ennesima potenza e allo stesso tempo ritorno alla natura, una consapevolezza dell’importanza del benessere, la rivalutazione degli affetti trascurati: la famiglia, le amicizie…

Sarà l’era dell’ipocondria e l’era dei disagi psicologici e psicosomatici.

Ansia e panico sono da decenni sempre più diffusi, a causa dell’incapacità di respirare correttamente, da posture scorrette che ci bloccano il diaframma, a causa delle troppe ore di sonno negate, a causa dell’abuso di alcool, droghe e psicofarmaci mal adoperati, dall’incapacità di rilassarsi, dall’incapacità di stare da soli, dall’incapacità di affrontare i problemi e far finta di non vederli.

Questo periodo di transizione non è ancora terminato e probabilmente manca ancora molto alla parola fine.

Nulla sarà più come prima, no, ma sarà una Nuova Era, voglio vederla come una rinascita dell’umanità.

La capacità di adeguarsi alle situazioni più estreme è prerogativa del genere umano, ma le possiamo affrontare solo con grande fermezza d’animo, forza di volontà e impegno.

Trovare la propria strada nella vita, dare il meglio della proprie capacità e doti, è un dovere prima di tutto per se stessi, ma anche per chi ci sta accanto, imparare a chiedere aiuto alle persone giuste è un segno di grande intelligenza e maturità.

Questo periodo ci insegna a portare pazienza, ci insegna a STARE, stare dentro se stessi, dentro le proprie case, nel presente.

Come lo Yoga ci insegna, non esiste più il passato, non esiste ancora il futuro, esiste solo il presente, il qui e ora.

Se vuoi imparare a STARE attraverso lo Yoga scrivimi.

Namastè.